Menu

100 km del Passatore: è record di iscritti degli anni duemila

100 km del Passatore (foto: Mazza)
100 km del Passatore (foto: Mazza)

La 46^ edizione della 100 km del Passatore è stata presentata martedì nella Galleria del Voltone della Molinella a Faenza

24 maggio 2018

La Cento, anche quest’anno denominata”Le vie del Sangiovese” è promossa ed organizzata dall’associazione faentina 100 km del Passatore insieme all’omonima Società del Passatore, Uoei, Admo, Csen e Cai, Consorzio Vini di Romagna, ai Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, e alle Province di Ravenna e Firenze. Alla conferenza stampa sono intervenuti il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi, il presidente dell’Asd 100 km del Passatore Giordano Zinzani, il rappresentante de La BCC Secondo Ricci, la project manager business unit sport per Ekis, the coaching company, Amanda Tattini, il rappresentante della Wellness Week Davide Neri, il rappresentante di Rotary for Polio Luca Carnevali, il sindaco di Brisighella Davide Missiroli e l’assessore allo sport di Faenza Claudia Zivieri. I relatori presenti, insieme al significato sportivo, agonistico e tecnico della corsa, ne hanno ricordato il valore sociale, in particolare quale evento di collegamento fra le già citate città d’arte e le rispettive regioni, dalla grande tradizione culturale ed economica. Anche quest’anno Consorzio Vini di Romagna ha voluto abbinare lo slogan “le vie del Sangiovese” alla manifestazione, in omaggio alle strade percorse dai partecipanti durante il tracciato che lega la Toscana alla Romagna, terre dove viene coltivato il vitigno “Sangiovese” e dal quale vengono ricavati vini d’alta qualità come il Chianti (in Toscana) e il Sangiovese (in Romagna).

A pochi giorni dalla partenza, prevista per sabato 26 maggio, alle 15, da Piazza del Duomo a Firenze, risultano 3025 gli atleti attualmente iscritti (erano 2.893 all’edizione 2017), stabilendo il record degli anni 2000. Tra loro si contano oltre 480 donne, circa 1350 esordienti, 406 toscani (dei quali oltre 185 fiorentini), oltre 560 emiliano romagnoli dei quali oltre 150 faentini ed oltre 50 atleti provenienti da 26 nazioni straniere: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Capo Verde, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, G.B., Hong Kong, Irlanda, Malta, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Romania, Russia, Slovenia, Svezia, Svizzera e USA. Davvero numerosa, quest’anno, la presenza di runners finlandesi, tedeschi, capoverdiani e sloveni. Iscritti anche 11 praticanti del nordic walking, disciplina che assegnerà il settimo titolo italiano Csen di specialità.

A sfidare il recordman Giorgio Calcaterra, vincitore delle ultime 12 edizioni e detentore del record maschile in 6h25’47’’, oltre che vincitore di tre titoli mondiali, troviamo il vianese Andrea Zambelli (2° al ‘Passatore’ 2017 e 4° nel 2015), il brisighellese Marco Serasini (4° alla Firenze-Faenza 2017 e 3° nell’edizione 2013), l’iseano Marco Ferrari (2° al ‘Passatore’ 2016 e 3° alla 50 km di Romagna 2018), il mestrino Marco Boffo (4° alla Firenze-Faenza 2012 e 2° nel 2008), i capoverdiani José Daniel Vaz Cabral (1° alla Rüninger 24- Stundenlauf 2017 e due volte vincitore della Boa Vista Ultramarathon) e Nataniel De Jesus Semedo Moreira (vincitore Boa Vista Ultramarathon ’17), il faentino Mirco Gurioli (6° al ‘Passatore’ 2016), il rocchigiano Matteo Lucchese (fresco vincitore della 100 km di Seregno, 2° alla 50 km di Romagna 2018 e due volte vincitore della Pistoia-Abetone Ultra-marathon), il tedesco Hoffmann Benedikt e l’inglese Grantham Lee. In campo femminile troviamo la tre volte vincitrice della Firenze-Faenza, nonché terza assoluta nel 2016 e detentrice del record femminile, Nikolina Sustic, oltre alle connazionali croate Marija Vrajic (due volte vincitrice tra le donne nel ’13 e ’14) e Radmila Maksimovic.

Video

Accedi

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?