Menu

31 dicembre significa BOclassic

(foto: BOclassic)
(foto: BOclassic)

Si avvicina l'appuntamento con la grande classica internazionale su strada che chiude l'anno: ecco alcuni nomi dei top

21 dicembre 2017

Fine anno che si avvicina e con essa gli ultimi, tradizionali appuntamenti del calendario di corse su strada. Tra gli eventi da segnalare, la 43edizione dell'immancabile BOclassic, gara internazionale di corsa su strada in programma il 31 dicembre nelle centralissime vie di Bolzano, passando anche da Piazza Walther con esclusivo attraversamento dei famosi Mercatini di Natale, unico nel suo genere.

Un programma denso come sempre di competizioni:  programma che si aprirà, anche quest’anno, con la “Alto Adige aiuta Charity Run “. Visto il clamoroso successo della lodevole iniziativa di beneficienza dello scorso anno, lo staff organizzativo ha deciso di riproporla anche nel 2017. Ogni iscrizione a questa gara sarà devoluta in beneficienza e dove sono attese centinaia di persone. Una competizione su 5km, dove ognuno potrà fermarsi anche prima in una prova che sarà una festa. Un evento molto sentito dall’organizzazione che ambisce ad avvicinare tanti giovani al mondo della corsa. 

Particolare unico che solo la BOclassic sa regalare, sarà la diretta livestreaming delle due prove sopracitate sul canale youtube di TDS/LIVE parnter ufficiale della manifestazione.

Gara Ladurner che sarà il primo evento del circuito TOP7, dove sono racchiusi tutti i piu importanti eventi podistici dell’Altoadige. Una sinergia tra le maggiori gare sfociata anche in importanti partnerships nella promozione dove il circuito si è presentato alle maggiori maratone unito e mostrando una forza comune assai gradita ai runners di tutta Italia.

Dopo le partecipatissime gare giovanili Raiffeisen e handbike sarà il momento tanto atteso delle gare senior internazionali. Eventi che saranno teletrasmessi in diretta televisiva su RaiSport e RAI Südtirol come tutti gli anni. Anche nel 2017, il responsabile elite Gianni Demadonna ha fatto un incredibile lavoro portando a Bolzano due stelle incredibili come Edris Muktar e Agnes Tirop. Tornano alla BOclassic come defeding champions ma, sono due atleti che questa estate, ai mondiali di Londra hanno conquistato la ribalta.

Edris Muktar ha sbaragliato il campo conquistando il titolo mondiale sui 5000m nella leggendaria gara dove, proprio il nostro amico etiope, ha decretato la fine del predominio incontrastato dell’inglese Farah. Numero 1 mondiale del neonato ranking IAAF sui 5000m, l’etiope ha vinto i 5mila in 13.32.79 davanti alla leggenda Farah e nel corso della stagione ha anche migliorato il proprio primato personale sui 3000m scendendo 7.32.31 con la vittoria a Parigi DL. Torna a Bolzano l’azzurro Yeman Crippa, medaglia di bronzo agli eurocross nella prova individuale Under23 che lo scorso anno alla BOclassic si classificò settimo dopo una gara da protagonista. Dalla Germania, Amanal Petros che la scorsa estate conquistò la medaglia d’argento sui 10000m ai campionati europei under23 e, a Samorin, è stato uno dei protagonisti della gara under.

Sarà a Bolzano anche Agnes Tirop vincitrice dello scorso anno nella gara femminile. Anche lei la scorsa estate a Londra ha conquistato la medaglia cogliendo il bronzo nei 10000m donne con il crono di 31.03.50. Estate fantastica per la keniana, num 2 del ranking mondiale 10000m donne, che ha migliorato i propri PB su tutte le distanze del mezzofondo fondo. Dalla Francia ha confermato la sua partecipazione alla BOclassic la campionessa europea di maratona in carica Christelle Daunay, mentre arriverà dal Kenya Margaret Chelimo Kipkemboi giovane atleta africana di soli 24 anni ma già avvezza ai templi mondiali dell’atletica che conta. Anche dall’Italia arrivano adesioni di prestigio e il primo nome confermato è proprio quello della migliore mezzofondista veloce azzurra del momento: la cesenate Margherita Magnani

Novità per il 2017 in ambito elite: la decisione coordinata tra le varie anime della BOclassic, di dare maggior visibilità ad atleti di lingua tedesca. Di notevole spessore quindi il colpo degli organizzatori capaci di portare a Bolzano il fortissimo mezzofondista tedesco Tesfaye Homiyu poliedrico atleta capace di 3.31.98 sui 1500, di 1.46.08 sugli 800 ma anche un probante 1h02.58 sulla mezzamaratona: già si sogna a Bolzano per un duello in volata finale tra il tedesco naturalizzato e Muktar Edris. Anche al femminile sono state annunciate dalla vicina Germana le gemelle Diana ed Elina Suyew.

L’evento bolzanino rimane per ennesimo anno titolato della certificazione a cinque stelle per le corse su strada della Fed. Europea grazie alle ottime sinergie in corso con FIDAL ed EAA.

Una tradizione che mai si smentisce: la grandezza della BOclassic. Appuntamento il 31 dicembre.

Accedi

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?