Menu

Alla Napoli City Half Marathon si va per il Record

Stefano La Rosa (foto: Colombo)
Stefano La Rosa (foto: Colombo)

Si corre per il record del percorso, la sfida è stare sotto il muro dei 60. Gara da 21,097km e gara da 5km per il record del mondo

02 febbraio 2018

Sale l’adrenalina e si accendono i motori della 5a Napoli City Half Marathon, un’edizione completamente rinnovata e densa di novità quella allestita dal nuovo gruppo organizzativo di Napoli Running. Il record del numero dei partenti è stato abbondantemente battuto, si è passati dai 4212 del 2017 ai quasi 6mila di quest’anno. Ora c’è da battere un altro record: quello cronometrico del percorso, il tempo di gara. Per fare questo gli organizzatori da mesi sono in contatto con i migliori specialisti della distanza di mezza maratona.

Il record da battere appartiene al keniano Philip Kibungei Tarbei che nell’edizione passata è stato in grado di correre in 1h01’21”, mentre tra le donne s’impose, e fece anch’essa il primato della corsa, la ceca Eva Vrabcova–Nývltová in 1h11’54”. Alle sue spalle si piazzarono le italiane Laila Soufyane in 1h14’11” e Deborah Toniolo in 1h16’59”. Il percorso di Napoli city Half Marathon è stato migliorato e velocizzato rispetto al passato, ora sembra davvero possibile poter correre sotto il muro dei 60 minuti. Sono ben due gli atleti che vantano un primato personale inferiore ai 60 minuti, mentre un terzo atleta, il keniano Kandie è appena sopra per soli 4 secondi. Anche lui potrebbe così essere in grado di fare una eccellente gara e rendere grande la mezza di Napoli. L’italiano più veloce della Napoli City Half Marathon è stato nel 2015 Andrea Lalli con 1h04’39” e la stessa Laila Soufyane con 1h14’11” nel 2017.

UOMINI – Oltre al già annunciato norvegese Sondre Nordstad MOEN, primatista europeo di maratona con 2h05’47” e terzo tempo europeo in mezza maratona con 59’48” fissato a Valencia nell’autunno scorso, al via quest’anno troveremo il kenyano Norbert Kipkoech KIGEN, classe 1993, che ha un primato personale di 59’42” fatto nel 2016 a Praga e un primato sulla maratona di 2h05’13”, tempi che lo confermano tra i migliori atleti del mondo. Ancora al via il connazionale kenyano Felix Kipchirchir KANDIE capace di correre la sua miglior mezza maratona in 1h00’04” fatto anch’esso nel 2016 a Praga. L’anno scorso questo 30enne keniano ha corso 3 maratone in meno di 2:07, tra cui quella del suo record personale di 2h06’03” fatto alla maratona di Seoul. Ogni anno dal 2014 ha sempre migliorato il suo record personale. E’ vero…non ha mai completato una mezza maratona in meno di 60 minuti, ma è arrivato molto vicino a rompere questa barriera nel 2016 a Praga, con un tempo di 1h00’04”.

Tra gli italiani protagonista assoluto sarà l’azzurro Stefano LA ROSA che ha un primato personale di 1h02’39” fatto a Udine nel 2015 ed è stato campione italiano per ben otto volte (due volte nei 10.000 m, cinque volte nei 5.000 m ed una volta in una mezza maratona). Si è piazzato 13° nella mezza maratona dei Campionati Europei di Atletica Leggera del 2016 ad Amsterdam. Il sostegno dei tifosi partenopei sarà fondamentale per puntare alla vittoria da parte del grossetano.

Ancora dal Kenya Shadrak KIPLAGAT con primato di 1h02’54” e Abel KIPCHUMBA con 1h03’10” leggermente più lento sulla carta ma come sempre in gara tutto può accadere.

Arriva invece dalla Moldavia il 36enne Roman PRODIUS che ha partecipato alla maratona dei Giochi Olimpici di Londra nel 2012 senza però riuscire a completarla. Il suo primato di 1h03’37” è stato fatto alla RomaOstia Half Marathon nel 2016.

DONNE - Nelle donne è sfida tra le 25enne keniana Antonina KWAMBAI che ha un personal best di 1h09’49” fatto nel 2017 e la portacolori del Barhein Shitaye ESHETE, nata in Etiopia nel 1990, con 1h10’10” di primato personale. Si è piazzata 6a nei 10.000 m ai Giochi Olimpici a Londra nel 2012 e il suo tempo di 30:47 nei 10.000 m è un record nazionale per il Bahrain

Darà il meglio di sé Janat HANANE Vincitrice de La Corsa dei Falò e Corri Casoria nel 2017 in Italia. Il suo record migliore in una mezza maratona lo ha stabilito in Italia nel 2013 nella San Rossore Half Marathon con un tempo di 1h12’10”. L’ucraina 34enne Olha KOTOVSKA ha già vinto in Italia la Gorizia Half Marathon nel 2017 ed ha partecipato alla maratona nei Giochi Olimpici di Rio nel 2016. Il suo record migliore in una mezza maratona lo ha stabilito nel 2011 nella Roma-Ostia Half Marathon con un tempo di 1:12:19.

NAPOLI 5KM GRAN PRIX - LA GARA SOLO PER ELITE RUNNER

Il via è fissato alle ore 8.55 per questo nuovo evento ideato da Napoli Running. Start sempre da viale Kennedy dove vi saranno solo selezionati atleti di livello mondiale e i più forti atleti under 23 della Campania, le giovani speranze campane, che si sfideranno sulla velocissima distanza di soli 5km sia al maschile che al femminile.

Una spettacolare gara solo a inviti che potrà far diventare Napoli capitale mondiale del running anche a seguito della nuova possibilità di primato del mondo sulla distanza da 5km emanata dalla Federazione Mondiale di Atletica Leggera a partire dal 1 gennaio di quest’anno.

UOMINI - Al nastro di partenza della Napoli 5km Grand Prix, il keniano Geoffrey Kimutai Koech, classe 1993 che correrà in Italia per la prima volta. Vanta un record sui 5km di 13’28” e sui 10km di 27’51”. Si è piazzato terzo nei 5.000 m nei Campionati Mondiali del Kenya nel 2017 ed è molto forte anche nelle distanze più lunghe. Il suo record personale in una mezza maratona è 59:50. A contrastare Koeach ci proverà l’etiope Telahun Haile, giovanissimo classe 1999, che ha già un primato personale di 13’35” sui 5km e 27’52” sulla 10km. Tra i campani selezionati che potranno così fare grande esperienza sono Alessandro Lombardi (classe 1998), Domenico Falace (1995) e Raffaele Giovannelli (1995).

DONNE - Tra le donne presente l’ucraina Yuliya Shmatenko, primato personale di 15’22” sui 5km fatto in occasione della vittoria del titolo nazionale ucraino e 33’11” sulla distanza da 10km. Ha rappresentato l‘Ucraina nei 5.000 m ai Campionati del Mondo del 2017 a Londra ed è stata seconda alla Cracovia Half Marathon del 2017 . Spazio anche per la keniana Daisy Jepkemei, classe 1996, debuttante sui 5000 metri. Nel suo palmares il titolo di campionessa mondiale Junior a Barcellona 2012 nei 3000 siepi e il bronzo nella stessa gara a Eugene 2014, nonché il quarto posto ai campionati mondiali Junior di cross in Cina nel 2015. Per le italiane Filomena Palomba e Anna Maria Damiano.

Accedi

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?