Menu

Mezzofondo: azzurri in gara a Palo Alto

Yeman Crippa (foto: Colombo/fidal)
Yeman Crippa (foto: Colombo/fidal)

In California, giovedì 3 maggio, prime gare outdoor per alcuni mezzofondisti azzurri

03 maggio 2018

In pista gli atleti del mezzofondo per il debutto stagionale all’aperto. Giovedì 3 maggio, al Payton Jordan Invitational di Palo Alto in California (USA), sono attesi cinque azzurri quando in Italia saranno già le prime ore di venerdì. Nei 5000 metri è annunciato in gara Yeman Crippa, il campione europeo under 23 in carica, che nello scorso inverno ha raggiunto la quota di dieci medaglie internazionali in carriera con il bronzo continentale di categoria nel cross. Finora il miglior crono sulla distanza per il 21enne delle Fiamme Oro coincide con il record nazionale assoluto in sala (13:23.99) realizzato a Birmingham nel febbraio 2017, invece il personale outdoor è di 13:36.65 ottenuto nel 2016. Partenza alle 21.44 ora locale (6.44 del mattino italiano) in una sfida che vedrà in azione tra gli altri i fratelli norvegesi Henrik e Filip Ingebrigtsen, oro dei 1500 agli Europei rispettivamente nel 2012 e 2016, ma l’ultimo dei due è anche il bronzo iridato di Londra.

Il giovane trentino ha appena concluso un raduno in altura ad Albuquerque (Nuovo Messico, USA), iniziato il 6 aprile, insieme ad altri azzurri come Yohanes Chiappinelli, a sua volta campione europeo under 23 dei 3000 siepi. Nel 2018 il ventenne senese ha conquistato il suo primo tricolore assoluto alla Festa del Cross di Gubbio e adesso il portacolori dei Carabinieri è pronto per l’esordio su pista nella specialità in cui ha indossato la maglia azzurra ai Mondiali della scorsa estate, dopo essersi migliorato con 8:27.34 all’ultimo Golden Gala.

Sui 3000 siepi di Palo Alto, dalle ore 19.56 californiane (4.56 in Italia), al via anche Osama Zoghlami che nel 2017 a fine stagione (il 12 settembre) ha messo a segno un notevole progresso con 8:22.94 a Palermo, sfiorando l’ingresso nella top ten italiana di sempre. Il 23enne del Cus Palermo, bronzo nel 2015 agli Europei under 23, ha trascorso una parte dello stage con il gemello Ala Zoghlami, in ripresa da un problema fisico e quindi non in gara.

Torna in questo meeting sui 5000 metri per il terzo anno consecutivo Margherita Magnani, che nel 2017 all’università di Stanford aveva centrato il personale con 15:30.91. La 31enne cesenate delle Fiamme Gialle, azzurra dei 1500 nelle scorse stagioni in tutti i principali eventi internazionali dalle Olimpiadi ai Mondiali, nel mese di aprile ha vinto due gare su strada in Italia: la corsa di Pasquetta (3,3 km) a Ospedaletto, in Trentino, e la 10 km Tutta Dritta a Torino dopo aver svolto un periodo di allenamento a marzo in Kenya, mentre agli Assoluti indoor di febbraio ha completato la doppietta 1500-3000 metri. Tra le avversarie troverà la svedese Meraf Bahta, campionessa europea nel 2014, con start alle ore 21.24 locali (6.24 italiane).

Nei 1500 metri di Palo Alto toccherà inoltre a Mohad Abdikadar, 24enne laziale di origine somala ora di stanza a Trento. Il mezzofondista dell’Aeronautica è il vicecampione europeo under 23 del 2015, lo stesso anno in cui ha corso il personal best di 3:38.53. Al Payton Jordan Invitational è stato inserito nella seconda serie che scatterà alle 20.25, quando in Italia saranno le 5.25 di venerdì.

Accedi

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?